martedì 23 gennaio 2018

nzurtu.

nzurtu: infarto; ictus.


l'è benutu nu nzurtu.
gli è venuto un infarto.

Significa anche insulto.

lunedì 22 gennaio 2018

Miennule

Miennula: mandorla.
dim.: miennulicchia

nuciddra (o nucilla) : nocciolina

domenica 21 gennaio 2018

Cangiare.

Cangiare d'u cielu a ra terra.
Cambiare dal cielo alla terra.

fig.:
ritrovarsi in una situazione di gran lunga peggiore.

venerdì 19 gennaio 2018

martedì 16 gennaio 2018

Il commercio del vino a Conflenti.

 Una delle cose per cui nei paesi ti accorgi del variare delle stagioni sono gli odori. Ce n'erano tanti a Conflenti per  segnalare l'arrivo dell'autunno, ma uno in particolare lo caratterizzava: quello dell'uva e poi del vino, quando
  per le vie del borgo; dal ribollir de' tini; va l'aspro odor de i vini; l'anime a rallegrar

lunedì 15 gennaio 2018

Carlo Maria Tallarigo.

La rabbia di Carlo.

Conflenti ottocento.

Calabria Citra
" Conflenti Soprani, casale di Martorano, distante dal mare  miglia 2 in circa. La sua situazione è alle falde di un monte, senza orizzonte, avendo dirimpetto il monte Riventino, dov'è la conserva delle nevi. Alle radici di detta falda vi passa un fiume detto Sassa, il quale molto danneggia le abitazioni di Conflenti Sottani. Gli abitatori ascendono al numero di 681."

sabato 13 gennaio 2018

Le vie dell'Angelo.

 Vittoria Butera presenta a Lamezia la mostra: Le vie dell'Angelo.

venerdì 12 gennaio 2018

Ines.

In questa foto , oltre Antonio e Velia Caruso, è presente Ines Viola ( forse un soprannome). Il suo vero cognome doveva essere Villella.  La mamma si chiamava Cristina Viola. Per lungo tempo aveva vissuto a Nicastro con i cugini Mario e Antonio Villella (giuliu). E' morta a Lamezia.
Per lungo tempo ha abitato con la madre  in una casa nella discesa che d'u chianiettu  porta a Trazzinu.










mercoledì 10 gennaio 2018

Chiavica

Con il termine Chiavica si intende il luogo lurido in cui convergono le acque piovane presenti nelle strade. Luogo onnipresente di ogni schifezza che si trascina con i torrenti d'acqua che si vengono a creare durante una pioggia.
 Si usa anche per offendere una persona: Si' propriu na' chiavica.  L'origine e', molto probabilmente, derivata dal latino clovaca o cloaca con lo stesso significato.