sabato 27 maggio 2017

Ammasunaru

Ammasunaru: pollaio.
Muzicare: mordere.

Conflentesi.

Peppe a Marca e Pasqualinu Rubinu.

Peppe a Marca era proprietario e gestore di una " cantina " (vineria) nella via principale di Conflenti Inferiore.

I problemi dell'Inceneritore a Falerna.

Inceneritore a Falerna.

giovedì 25 maggio 2017

martedì 23 maggio 2017

Abbunnu.

Addimanare :domandare

Abbampare: avvvampare

Abbasta: purchè
iu t'aspiettu, abbasta mu tuorni prima  de nove.

Abbilettare: scoprire qualcosa o qualcuno in una parte nascosta.

Abbunnare: si dice di qualcosa che fa un nodo alla gola e impedisce di respirare.
Abbunnu: sost.  il nodo alla gola.

 

lunedì 22 maggio 2017

Conflentesi.

Vittorio Isabella, Agesilao Isabella, Mestru Butera ......

Foto Gino Villella

conflentesi


Miliu Verardinu, Ccciu Rubinu, Lorenzu Stranges, Arnoldo Folino, Totonno Isabella, Ottaviano Stranges,???

conflentesi

Albace.

domenica 21 maggio 2017

giovedì 18 maggio 2017

Maruzza mia

Maruzza mia mustrame e corna
ca te 'mparu a mammata duve dorme;
dorme sutta na petra de mulinu,
chi coglie maiurana e petrusinu.



maruzza : lumaca.

mercoledì 17 maggio 2017

Conflentesi negli Stati Uniti- Carino

Carino Tommaso                1904       34                            Regina Elena
Carino Stefano                   1904        22                            Konig Albert

martedì 16 maggio 2017

Processione san Nicola 2017



Foto: E. Baratta.


domenica 14 maggio 2017

venerdì 12 maggio 2017

Festeggiamenti.


Acciu

Acciu : sedano

Abbuttu: sazio
sugnu abbuttu: sono sazio

Conflentesi.

Famiglia Nero.

mercoledì 10 maggio 2017

martedì 9 maggio 2017

Unione di comuni.

Cosenza e Rende diventeranno un unico comune.

Santu Nicola

A sicunna duminica de maiu è santu Nicola. Quannu era guagliune e ra  ghiesa funzionava c'era a festa e ra fera.
C'eranu e cavarizze  e se sorteggiava nu quatru e santu Nicola. U paracu era don Riccardu.
C'eranu e bancareddre; u fotografu Giruolimu. Se vienninu grispeddre. Facianu a prucessione chi arrivava a ra ghiesa d'a madonna.

lunedì 8 maggio 2017

Filstrocca

Zumpa zumpa 'na paletta
'nu citrulu a donna Betta;
c'è na petra pizzuta pizzuta
c'è ra Madonna chi m'aiuta.

domenica 7 maggio 2017

Conflentesi

Gino Aurora , moglie, figli e nipoti.
Conflenti Superiore.

sabato 6 maggio 2017

Il barbiere.

Una volta i saloni dei barbieri non erano così confortevoli come lo sono adesso. Era ridotto tutto all'essenziale.  Niente poltrone girevoli, abbassabili, musica soft; specchi da ogni lato. La poltrona o piuttosto la sedia era  sempre la stessa per adulti e bambini; alti e bassi. Lo specchio, molto spesso ossidato, rifletteva male l'immagine del cliente. Su una piccola mensola polverosa davanti allo specchio c'erano tutti gli arnesi del mestiere: il pettine, il rasoio, e una ciotola d'alluminio dove  si metteva l'acqua calda da utilizzare per la barba, sapone solido per fare la schiuma e il pennello. A lato una striscia di cuoio  dove  si affilava il rasoio per la barba. La maggior parte dei clienti erano adulti; i ragazzi ci andavano una o due volte all'anno. In genere venivano tutti carusati; cioè gli si faceva un taglio radicale dei capelli,  per evitare che i pidocchi vi trovassero rifugio. Gli adulti oltre che per i capelli vi si recavano anche per la barba. Allora non circolavano lamette e i  rasoi elettrici non erano stati ancora inventati. Rarissimi erano coloro che si facevano crescere la barba.

mercoledì 3 maggio 2017

Furti a Nocera video rai 3 Calabria

ntantatu

ntatatu-a = incantato-a; intontito.
anche:
ntataratu- a

lunedì 1 maggio 2017