mercoledì 30 novembre 2016

sabato 26 novembre 2016

Aforismi di Porchia


 Nessuno ti  ha dato niente per niente se non ti ha dato il cuore, perché solo il cuore si dà per niente.


Nuddru te duna nente pe nente, si un t'ha datu u core, pecchì sulu u core se duna ppe' nente.

Conflentesi






Emigrazione conflentese negli Stati Uniti. Vaccaro


                                           Anno emigr.                    età
Vaccaro Giovanni                 1906                              53
Vaccaro     ?                         1910                             19

lunedì 21 novembre 2016

Emigrazione conflentese negli Stati Uniti. Cerminara.



                                     anno emig.                      età
Cerminara Camillo      1907                                16
Cerminara Francesco  1905                                50

domenica 20 novembre 2016

Casa mia.

Oh casa dell'infanzia
Oh sogni non vissuti!
A te ritorno e cerco
 nelle tue mura sfatte
i segni di una volta. 

venerdì 18 novembre 2016

Emigrazione conflentese negli Stati Uniti. Ferlaino.


                                      anno emigrazione           età
Ferlaino Angelina          1908                              33
Ferlaino Antonio           1911                              36
Ferlaino Francesco       1906                               27
Ferlaino Francesco       1908                                 9
Ferlaino Marietta          1908                                 7
Ferlaino Raffaelina      1908                                11
Ferlaino Rosina            1908                                  3

lunedì 14 novembre 2016

Aforismi di A. Porchia

Il bene che facciamo a chi non lo dobbiamo, lo facciamo a chi ce lo fa.

u bene chi facimu a chine un c'u divimu, u facimu  a chine  n'u fa
.

domenica 13 novembre 2016

Spusaliziu Cujjentaru.

Nicola Santorelli - Lola Stranges
Conflenti 1972

sabato 12 novembre 2016

calata

Calata sf: discesa
sinonimo: scinnuta
 a calata d'u sule.

Più o meno anche in italiano ha gli stessi significati di dicesa, abbassamento:
la calata del sole (per tramonto)
La calata (invasione) dei barbari
a calata d'i furisi

venerdì 11 novembre 2016

Emigranti Conflentesi negli Stati Uniti. Giudice.


                                 anno emigrazione                età
Giudice Camillo         1902                                   33
Giudice Eugenio         1905                                  22 
Giudice  Francesco     1917                   
Giudice  Francesco     1918                                   10 
 Giudice  Francesco     1921                                  38                                                                                   
Giudice Nicola           1905                                   20
Giudice Nicola           1907                                   33

mercoledì 9 novembre 2016

domenica 6 novembre 2016

Tetti (in eternit) a Conflenti.


o razza cujjintara de manciuni,  chi gridanu San Paulu! a ggargia chjna Sulu quannu n'affruntanu i curzuni!
 (V. Butera)

sabato 5 novembre 2016

Preghiera

O bella rosa, la matre de Dio,
O quantu sì bella tutta ‘ndorata,
U verbu de lu cìalu discindìa,
Intra sta bella rosa se curcàu,
Vinne lu tìampu ca rosa iurìu,
Spampulàu la rosa
Chi senza macula restàu.

In giro per Motta Santa Lucia 2








Il medico-calzolaio

Nella prima metà del Novecento abitava a Conflenti un signore  che tutti chiamavano Mastru Franciscu. La sua professione era quella di calzolaio, ma accanto a questa ne esercitava altre come il  barbiere, il medico e il dentista.
Possedeva una piccola riserva di sanguisughe che vendeva o applicava lui stesso sul corpo dei malati per curare vari tipi di malattie.
A richiesta  faceva anche il dentista.
Utilizzando  il suo banchetto di calzolaio faceva poggiare la testa del paziente, rivolta verso l'alto, tra le sue gambe e con la tenaglia del lavoro estraeva il dente malato.

giovedì 3 novembre 2016

Spinnu

Spinnu: aver desiderio di qualcosa o di qualcuno.


Avia spinnu e tie.
Avevo desiderio di vederti. Mi mancavi.

mercoledì 2 novembre 2016

Famiglia conflentese.

Famiglia Villella
Da Internet.

martedì 1 novembre 2016

Il paese.

"Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti".


 "Che cos'è questa valle per una famiglia che venga dal mare, che non sappia niente della luna e dei falò? Bisogna averci fatto le ossa come il vino e la polenta, allora la conosci senza bisogno di parlarne, e tutto quello che per tanti anni ti sei portato dentro senza saperlo si sveglia adesso al tintinnìo di una martinicca, al colpo di coda di un bue, al gusto di una minestra, a una voce che senti sulla piazza di notte".

Cesare Pavese: La luna e i falò.