sabato 23 luglio 2016

mpurrare

mpurrare:fare andare via qualcuno con forza.

investire: na machina l'ha mpurratu.

venerdì 22 luglio 2016

e ddeche

Erano giudicate fate. Una strana categoria di fate che anziché adoperarsi nel bene si divertivano a creare inconvenienti d'ogni genere. Il loro tempo epifanico era la notte. Il luogo preferito i fiumi dove s'immergevano per lavarsi. Di giorno sostavano sotto l'ombra degli alberi, specialmente tra i noceti sulla vetta delle colline, e pur essendo le ore  della quiete non risparmiavano agguati occasionali. ( da:  La popolazione invisibile di Vittoria Butera pag. 60).

A Conflenti esisteva una famiglia con questo nome, ma è difficile stabilire una relazione con questo significato.

venerdì 15 luglio 2016

Pacchiane


Foto di Mario Folino Gallo

Aggiungi didascalia

sabato 9 luglio 2016

il regalo di nozze

Eu dissi quandu vitti ssa facciuzza 
Lu sciuri  Diu criau di la bellizza;
 E nta lu pettu toi, cara figghiuzza,
 Ddu palumbu vitt’eu tutti ianchizza. 
Porti la gula di la garrubuzza, (2) 
Lu meli chi ti spandi a schizza a schizza. 
T'andomitai, sarbaggia crapettuzza,
 Ora d’un re vuliva la ricchizza, 
Ma quattru aneddhi d’ oru a ssa manuzza 
Ti mentu, e quattru a sa durnata trizza, 
Non pirciò, cori meu, la tu’ facciuzza
Perdi di na rigina a la bellizza.

venerdì 1 luglio 2016

Salicara


 In questa casa, a Salicara, una volta c'era una scuola.
Quando si andava a piedi a Decollatura si passava di qua.

zicarru

Zicarru :   sigaro.